Monte Carlo ha questo nome in onore del principe Carlo III di Monaco dal 1º luglio 1866, infatti fino al 1861 il piccolo principato era posto sotto la protezione del Regno di Sardegna e la lingua utilizzata era l’italiano.

Il nome degli abitanti del quartiere, come per gli altri connazionali, è monegaschi.

Le strade di Monte Carlo diventano il Circuito di Monte Carlo quando vi si svolge l’annuale Gran Premio di Monaco di Formula 1. La città ospita inoltre incontri di pugilato valevoli per il campionato del mondo, sfilate di moda e altri eventi fra i quali spicca il Monte Carlo Rolex Masters di tennis, considerato uno dei maggiori tornei del circuito professionistico (ATP Tour) a livello mondiale (l’evento si svolge presso il Monte Carlo Country Club situato nel comune di Roccabruna, nel dipartimento delle Alpi Marittime in Francia, quindi appena fuori dal Principato ma organizzato dal comune di Monte Carlo).

Monte Carlo, per decenni, è stata frequentata da membri delle famiglie reali, celebrità dello spettacolo e persone comuni. Il noto personaggio James Bond, la spia britannica protagonista dei famosi romanzi di Ian Fleming e dei film da essi ispirati, nella finzione, è un assiduo frequentatore del casinò di Monte Carlo, come in Agente 007 – GoldenEye.
Nel 1873 Joseph Jaggers divenne l’uomo che sbancò Monte Carlo capitalizzando la scoperta di uno sbilanciamento in una delle ruote dei tavoli di roulette del casinò.

 

Monte Carlo viene spesso definita erroneamente la capitale del Principato di Monaco, ma la sede del governo è Monaco Vecchia, che tuttavia non può comunque definirsi capitale, essendo un semplice quartiere amministrativo dell’unico comune di Monaco.

Leave a Reply